Americans do it better…

20131101-105500.jpg

NYCM #1 – Siamo partiti ancora prima di vedere l’alba di ieri e siamo arrivati nel pomeriggio a New York, “Welcome to the Jungle!” Il saluto dell’autista del taxi. Qui è Halloween e la città è costellata di persone in maschera o runners a zonzo che riempiono il tempo che li separa a domenica mattina. Li riconosci a colpo d’occhio i runners, ci si scambia uno sguardo d’intesa, un misto tra rispetto, benvenuto, comprensione per la tensione, la paura e l’adrenalina. Nemmeno a chiederlo siamo andati subito a ritirare il pettorale all’expo e qui si denota immediatamente che gli Americani sanno celebrare ogni cosa come se fosse una solennità. Sicuramente poi le nostre emozioni hanno amplificato maggiormente le aspettative e le sensazioni provate. C’è il controllo di sicurezza delle borse, che l’anno scorso non c’era: “Dopo Boston non possiamo lasciare niente al caso…” ci dicono. Già Boston! C’e il controllo dei documenti di identità, la lettura del codice QR del pettorale elettronico e poi la consegna “Welcome to New York City!” Il tuo pettorale, il più prezioso mai tenuto in mano! La consegna della maglietta ufficiale e quella degli oggetti commemorativi che hanno riservato ai runners iscritti l’anno scorso. Difficile da spiegare…ancora un po’ increduli, forse, ma l’adrenalina che nei giorni scorsi si era attenuata o che avevamo cercato di tenere celata, comincia a farsi sentire….

20131101-105334.jpg

20131101-105522.jpg

20131101-105547.jpg

20131101-105556.jpg

20131101-105703.jpg

20131101-105716.jpg

20131101-105727.jpg

Advertisements